Pasolini--Roma.-153
sabato 16 / 7

LE ISOLE DI PASOLINI

Stresa, Isola dei Pescatori
h
19:30

Sabato 16 Luglio h 19.30 * Stresa Festival
STRESA Isola dei Pescatori partenza dall’imbarcadero, Piazza Marconi 28838 Stresa VB
Per tutte le informazioni dettagliate clicca qui.

LE ISOLE DI PASOLINI
un percorso musicale e fotografico sulle orme di Pasolini
a cura di Saul Beretta / Musicamorfosi

Con 2 Radio percorsi a cura di Claudio Agostoni (Radio Popolare)
e le fotografie di Bruno Zanzottera (Parallolozero)

BOZ TRIO
Davide Longoni chitarra Alberto Capsoni basso Rouben Vitali clarinetto
Clelia Fumanelli, Valeria Impedovo, Takeshi Reyesmusica, danza acrobatica, footbal freestyle e interazione con il pubblico
JMO (CH)
Moussa Cissokhokora, voce Jan Galega Brönnimann clarinetto basso e sax soprano Omri Hason percussioni orientali, hang
il Music Lab dedicato alle Percussioni con Tete Da Silveira
Lorenzo Zandonella Callagher organo  Eloisa Manera violino
e il Laboratorio di parole tratte dal Decameron con Mariangela Martino attrice

 

  • RADIO “PERCORSI” e FOTOGRAFIE
    Verranno trasmessi via radio a cuffie wireless e da godere camminando sulla coda  dell’Isola dei Pescatori. Potrete immergervi nella storia tra Pasolini e la Callas nata durante le riprese di “Medea” oppure del fortissimo legame che Pasolini aveva con il calcio.
  • L’ISOLA SUL TEVERE ovvero SQUARCI DI NOTTI ROMANE
    I Boz Trio ci porteranno una sequela di canzoni romane e romanesche, nel pittoresco arrangiamento klezmer e pieno di vita, destinate a farvi volare lontano in quei profumi evocati dal racconto di Pier Paolo Pasolini “Squarci di notti romane” Alla musica si accostano le performance acrobatiche di una compagnia di acrobati e un calciatore freestyle davvero speciale.
  • LA SUA AFRICA
    L’Africa di Pasolini, un luogo del cuore dove tutto era ancora possibile. La Kora incontra le percussioni orientali nella poetica dei JMO, capaci di fondere le influenze del jazz e della musica dal mondo. La partecipazione a intervalli di Tetè Da Silveira serve per provare l’ebrezza del cerimoniale di accoglienza di un piccolo paese africano. Un Laboratorio musicale interattivo dove tutti sono benvenuti a cantare e suonare!
  • L’ISOLA DI BACH #Chiesa di San Vittore
    Pier Paolo Pasolini definisce la musica come «l’unica azione espressiva forse, alta, e indefinibile come le azioni della realtà». Egli impiegò la musica di Bach come colonna sonora di alcuni suoi importanti film. Il regista, poeta e intellettuale bolognese, aveva iniziato ad amare la musica di Bach da ragazzino, mentre era sfollato a Casarsa. Chiedeva spesso alla violinista Pina Kalkdi eseguire per lui pagine dalle Sonate e Partite per violino solo. Sull’organo della chiesa di San Vittore un immaginario doppio concerto alternato dedicato al Bach tanto amato da Pier Paolo Pasolini per organo solo e violino solo con Lorenzo Zandonella Callagher e Eloisa Manera
  • L’ISOLA DEL DECAMERON Una postazione di narrazione liberamente ispirata a alcune delle storie narrate nel Decameron di Boccaccio ripreso nell’omonimo film di Pasolini del 1971 Una versione pocket e interattiva con l’attrice Mariangela Martino

 

in caso di pioggia l’evento sarà rinviato al 17 Luglio 2022

 

CONDIVIDI EVENTO

Segui SUONIMOBILI

Segui musicamorfosi

Newsletter

un progetto di

Con il contributo di

in collaborazione con

Media Partners